Non è che si sentisse proprio la necessità di un altro Blog, la verità. 
Epperò esiste una particolare categoria di esseri umani che, sommersi dall'ispirazione, rischiano di annegare nella confusione (qualcuno li definisce, addirittura, geni).
Al netto dell'autocelebrazione, da cui rifuggo (chi si vanta da solo non vale un fagiolo, chi si loda si imbroda ecc ecc), era giunto per me, alla soglia di un'età che inizia ad essere impegnativa, la necessità di creare uno spazio in cui poter slegare quel sottile filo rosso che attraversa le pieghe della vita.
Passione e impegno. Le sconfitte, le vittorie, ed una certa Idea del domani. 
Non è un Blog perché non vuole esserlo.

E’ uno specchio o, forse, un autoritratto. 
Un ipotetico e personalissimo Ritratto di Dorian Gray. Al contrario.

Pin It